Malattie tropicali, nuove frontiere: per ora nessun rischio sul bestiame