I disabili maltrattati con punizioni corporali nella comunità milanese da incubo