Montichiari, dal ministro Bianchi grazie agli «eredi don Milani»