«Non respiro più: così Zina è morta tra le mie braccia»